ERBE MEDICINALI

ERBE MEDICINALI
Vota il post

Al giorno d’oggi si sono scoperte molte proprietà benefiche delle erbe medicinali, e sono presenti in tantissimi integratori o prodotti. Bisogna però prestare molta attenzione, sopratutto se si si hanno certe patologie o si prendono determinati farmaci. E’ sempre meglio evitare il fai da te, ma affidarsi al medico, anche se si decide di prendere dei semplici integratori. Di seguito faremo un breve elenco delle principali erbe medicinali, gli utilizzi e alcune controindicazioni, ma questo non sostituisce il parere medico.

PRINCIPALI ERBE MEDICINALI

AGLIO (alliumsativum)

  • usato nell’iperlipidemia, ipertensione e problemi cardiovascolari
  • principio attivo:Anilina
  • effetto antiaggregante, evitare assunzione concomitante con farmaci ANTICOAGULANTI
  • NON usare con FARMACI RETROVIRALI soprattutto con SAQUINAVIR

AGNOCASTAGNO (vitex agnus-castus)

  • usato per sindrome e irregolarità mestruale
  • NON usare in pazienti con che usano BROMOCRIPTINA e METOCLOPRAMIDE per morbo di Parkinson , famarci ANTIPSICOTICI e ANTAGONISTI DOPAMINERGICI
  • Uso cauto nelle donne che usano contraccettivi o con terapia ormonale sostitutiva

ALOE  VERA

  • Usato come lassativo
  • Non assumere in concomitanza con farmaci perché potrebbe limitarne l’assorbimento
  • Sospendere prima di un intervento perché ha proprietà antiaggreganti

ANDROGRAFIS (Andrographis panicolata)

  • Usato per curare raffreddore, diarrea, febbre
  • potenziale rischio con famaci metabolizzati da CYP3A4 (antidepressivi, benzodiazepine,antifunginei, inibitori delle proteasti) CYP1A2 (amitriptilina,clozapina,imipramina,propanonolo,teofillina,taurina, warfarina) CYP2C9 (fans,fenitoina, warfarina,toisemide)

ANGELICA SINENSIS

  • Usata contro i sintomi della menopausa
  • Aumenta rischio di fotosensibilità se associata a farmaci sulfamidici e chinoloni                                                                                                                                               

ANICE VERDE

  • Usata per aumentare produzione latte materno, l’appetito, per dolori addominali con meteorismo
  • Non usare in pazienti in trattamento con farmaci EPARINICI ed ANTIAGGREGANTI (aumento rischio emorragie) e con i FANS (aumento epatossicità)

ARANCIO AMARO-SCORZA (citrus aurantiumvar)

  • Usata per stimolare l’appetito e l’aumento ponderale, ha proprietà antifunginee e antibatteriche
  • Non usare con MIDAZOLAM e SESQUINAVIR, CICLOSPORINA
  • Aumenta la gastrolesività dei FANS e ipertensione con gli inibitori MAO

ARPAGOFITO (Harpagophytumprocumbens)

  • Usato come antinfiammatorio, antireumatico,sedativo, diuretico
  • Non usare con farmaci ANTICOAGULANTI e ANTI-ARITMICI/BETA BLOCCANTI
  • Aumenta gastrolesività dei FANS
  • Può provocare effetti avversi se usata con Ipotensivi o ipoglicemizzanti orali

ASWAGANDHA (withaniasomnifera)

  • Usata per disturbi muscolo-scheletrici, ha effetto sedativo
  • Può interagire con ANTICONVULSIVI, ANTIPSICOTICI, BARBITURICI, FENITOINA,PRIMIDONE,ANTIDEPRESSIVI TRICICLICI, ACIDO VALPROICO, ZOLPIDEM.
  • Sospendere l’uso prima di un intervento chirurgico

BIANCOSPINO (Crataegusoxiacantha, Crataegusmonogyna)

  • Usata nello scompenso cardiaco, antiaritmico, antiipertensivo, contro l’insonnia e disturbi gastrointestinali.
  • Non usare con farmaci ANTIAGGREGANTI
  • Potenzia l’effetto della DIGOSSINA
  • Può interagire con ANTIPERTENSIVI,ANTIANGINOSI, ANTIARITMICI

 BORRAGINE

  • Usata per patologie respiratorie e reumatiche
  • Non usare con ANTICOAGULANTI e sospendere uso prima di un intervento

BOSWELLIA SERRATA

  • Usata come antinfiammatorio
  • Non usare con WARFARIN

BROMELIA

  • Usata come antinfiammatorio
  • Non usare con WARFARIN ed EPARINA
  • Aumenta l’assorbimento di tetraciclina ed amoxicillina

CAFFEINA

  • Ridurre al minimo o eliminare se sono usati farmaci per la PSICOSI (clozapina), ECHINACEA, alte dosi di PARACETAMOLO
  • Riduce livelli plasmatici di LITIO
  • Non usare con inibitori delle MAO perché può causare aritmie
  • Non usare prima di andare a dormire se si prendono farmaci per l’insonnia (benzodiazepine,zolpidem)

CAMOMILLA

  • Può aumentare concentrazione sierica e rischio tossicità dei CALCIO ANTAGONISTI, CISAPRIDE,LOVASTATINA, SIMVASTATINA

CARDIACA (Leonurus cardiaca)

  • Usata per trattamento dei disturbi mestruali e meno pausa, ha effetto anticoagulante, antinfiammatorio, ansiolitico e antitumorale
  • Non usare con FANS o WARFARIN

CARDO MARIANO (Silybummarianum)

  • Proprietà antiossidanti, epatoprotettore
  • Non usare con STATINE, WARFARIN, BETA BLOCCANTI, ANTIDEPRESSIVI, ANTIPSICOTICI, PARACETAMOLO, ISONIAZIDE, DIGOSSINA, ANTITUMORALI

 

CENTELLA (Hydrocotyle asiatica)

  • Non usare con ANTICONVULSIVANTI (carbamazepina), ANTIDEPRESSIVI (sertralina), ANTISTAMINICI (CETRIZINA) per effetto additivo sul snc
  • Interferisce con l’azione di statine, fibrati, niacina, acidi biliari ed ipoglicemizzanti orali

CIMICIGUGA RACEMOSA

  • Usata per dolori mestruali e sintomi menopausa
  • Non usare con farmaci o erbe epatototossiche

BERBERINA

  • Non usare con CHEMIOTERAPICI e persone sottoposte a trapianto di rene

CURCUMA (c.longa e c. zodearia)

  • Usata come antinfiammatorio, cicatrizzante, digestivo,antivirale
  • potenziale rischio con famaci metabolizzati da CYP3A4 (antidepressivi, benzodiazepine,antifunginei, inibitori delle proteasti) CYP1A2 (amitriptilina,clozapina,imipramina,propanonolo,teofillina,taurina, warfarina) CYP2C9 (fans,fenitoina, warfarina,toisemide)

ECHINACEA

  • Usata per sintomi influenzali
  • Non usare con farmaci NTINEOPLASTICI, ANTIVIRALI,IMMUNOSOPPRESSORI e CORTICOSTEROIDI, MIDAZOLAM e CAFFEINA
  • Causa tossicità epatica in pazienti che usano paracetamolo

ERBA DI SAN GIOVANNI (iberico)

  • Usata per la depressione
  • Non usare con ANTIBIOTICI (amitriptilina, ciclosporina),
  • Riduce azione dei contraccettivi orali e della diossina

ERBA MEDICA (medicago sativa o alfa-alfa)

  • Usata per arteriosclerosi, antidiabetico, ipocolesterolemizzante
  • Non usare con ANTIDIABETICI o prodotti ipoglicemizzanti e ANTICOAGULANTI orali
  • Potenziali interazione con tiroxina, estrogeni e farmaci immunosoppressori

FIENO GRECO

  • Usato come ipoglicemizzante e ipoclesterolemizzante, riduce i livelli di potassio
  • Non assumere insieme a qualsiasi farmaco ma ore dopo
  • Non usare in DIABETICI, chi assume ANTICOAGULANTI

GINKGO BILOBA

  • Usato per l’Alzheimer, non usare con APIRINA o WARFARIN perché inibisce coagulazione e in DIABETICI

GINSENG (Panaz ginseng o panaxquinquefolius)

  • Non usare con IPOGLICEMIZZANTI (diabetici), WARFARIN e IMATINIB
  • Potenziali effetti con diossina, fexofenadina ed etoposide

GLUCOSAMINA SOLFATO

  • Usato per osteoartrite o nei diabetici di tipo2
  • Possibile interazione con warfarin e anticoagulanti cumarinici

GUARANA’

  • Usato per ridurre il peso
  • -Evitare la co-somministrazione con ANTICOAGULANTI, ANTIASMATICI (beta2agonisti e teofillina), farmaci per PATOLOGIE INFETTIVE (chinoloni, eritomicina,claritromicina), ESTROGENENI E PROGESTRINICI, ALCOOL, BENZODIAZEPINE e BARBITURICI, con succo di pompelmo, tè, caffè e cioccolata
  • Evitare di sospendere bruscamente l’assunzione di guranà se si assume LITIO, e NON assumere guarana’ con MAO INIBIOTRI
  • non usare con stimolanti del snc o psicostimolanti

HUPERZIA SERRATA (lycopodiumserratum)

  • Usato come antipiretico,diuretico e per irregolarità mestruale
  • Non usare con inibitori della colinesterasi come TACRINA o DONEPEZIL

IDRASTE (Hydrastiscanadensis)

  • Usata come vasocostrittore, può interagire con la diossina

IPPOCASTANO (Aesculushippocastanum)

  • Usato per insufficienza venosa cronica
  • Non usare con ANTICOAGULANTI, agenti TROMBOLITICI, e con cautela con erbe con effetto antiaggregatne come Salvia miltiorrizha, Angelica sinensis, partendo, aglio, ginger, ginko e ginseng

IPRIFLAVONE

  • Derivato della soia, usato per osteoporosi
  • Può aumentare livelli sierici di caffeina, FANS, fenitoina, warfarina, ciclobenzaprina, clozapina, olanzapina, taurina

 

ISOFLAVONOIDI DI SOIA

  • Riducono le vampate di calore,prevengono malattie cardiovascolari e mantengono densità ossea
  • Assumere con cautela in pazienti che assumono ESTROGENEI e PROGESTINICI e SERMS (clomifene,raloxifene,tamoxifene,toremifene) e con ORMONI TIORIDEI
  • Assumere almeno a due ore di distanza dal pasto perché riduce assorbimento di zinco, ferro e calcio

LINO (linumusitatissimum)

  • Olio di semi usato per infiammazioni cutanee, per via orale usato per stitichezza, colon irritabile, diverticolosi e riduce livelli sierici di colesterolo, trigliceridi e LDL
  • Assumere due ore prima dell’uso di farmaci
  • Potrebbe modulare l’effetto di tamoxifne, raloxifene, estrogeni e progestrinici

LIQUIRIZIA

  • Non usare con farmaci NTI-IPERTENSIVI, ACE INIBITORI, TIAZINICI, DIURETICI, DIGOSSINA
  • Può interferire con uso di contraccettivi orali

 

LUPPOLO (HumulusLupulus)

  • Usato per proprietà sedative ed ipnotiche
  • Non usare con farmaci ANTIDEPRESSIVI, SEDATIVI e ANTICONVULSIVANTI

MELATONINA

  • Non usare insieme a SEDATIVI come aloperidolo, diapezam e fluvoxantina
  • Riduce effetto anti-ipertensivo della NIFEDIPINA

 

MELOGRANO

  • proprietà antiossidanti, antielmitiche
  • potenziale rischio con famaci metabolizzati da CYP3A4 (antidepressivi, benzodiazepine,antifunginei, inibitori delle proteasti) CYP1A2 (amitriptilina,clozapina,imipramina,propanonolo,teofillina,taurina, warfarina) CYP2C9 (fans,fenitoina, warfarina,toisemide)

MIRTILLO

  • Usato x diabete, disturbi gastrointestinali, renali e urinari, per artrite, gotta, emorroidi e dermatiti
  • Non usare in con WARFARIN

NATTOKINASI

  • Enzima della soia usato per patologie cardiovascolari
  • Non usare con farmaci ANTIAGGREGANTI o ANTICOAGULANTI

OLIO DI ENTORA

  • Usato per dermatiti, artrite,sindrome premestruale
  • Non usare con farmaci ANTICOAGLULANTI o ANESTETICI

FOGLIE DI OLIVO

  • Usato come antimicrobico e patologie cardiovascolari
  • Non usare con ANTIPERTENSIVI e farmaci per diabetici

PARTENIO

  • Usato per patologie infiammatorie e per emicrania
  • Non usare con famraic o erbe ANTIAGGREGANTI (miltiorrhiza, angelica, aglio,ginger, ginko,ginseng,ippocastano, tè verde), farmaci ANTIEMICRANIA e FANS

PASSIFLORA

  • Usato come calmante, NON usare con WARFARIN

RHODIOLA

  • Usato come antistress,antiossidante, immunostimolante, NON usare con WARFARIN

RISO ROSSO FERMENTATO

  • Usato per ipercolesterolemia
  • Non usare con STATINE, farmaci CUMADINICI, induttori i(Barbiturici, carbamazepina, nevirapina, oxacarbazepina, fenitoina ,rifamicina, erba di s giovanni) e inibitori (amiodarone,claritromicina, antifunginei azoici,ciclosporina) l’enzima CYP34A

SALVIA MILTIORRIZHA

  • Usata per patologie cardiovascolari,nagina pectoris e disturbi mestruali,
  • NON usare con WARFARIN o ANTICOAGULANTI

SENNA (Cassia angustifolia)

  • Usata come lassativo, NON usare con DIGOSSINA e con farmaci CARDIOTINICI
  • Può aumentare tossicità di beta-bloccanti e farmaci antiaritmici

TARASSACO o DENTE DI LEONE

  • Radici usate per la gotta, reumatismi e insufficienza epatica
  • Non usare con farmaci ANTITROMBOTICI e ANTICOAGULANTI e con supplementi di POTASSIO (può determinale iperkalemia)
  • Potenzia effetto gastrolesivo dei FANS etossicità del LITIO

TRIFOGLIO

  • Usato per disturbi respiratori, non usare con WARFARIN e FANS

UNCARIA TORMENTOSA

  • Usata per gastrite e artrite
  • peggiora morbo di PARKINSON e aumenta livelli di Azatinavir, Ritonavir e Saquinavir                                                                                                                                    

VALERIANA

  • Usata per l’insonnia
  • Non usare con ERBE MEDICINALI, LOPERAMIDE, BENZODIAZEPINE e BARBITURICI
  • Probabili effetti collaterali con antidepressivi triciclici, inibitori delle mao, ssri, rilassanti muscolari