Piccoli consigli per ritornare sani e belli dopo le abbuffate natalizie

Il periodo natalizio è senza dubbio uno dei più belli dell’anno. Certo, nonostante la maggior parte di noi possa concedersi il lusso di stare a casa da lavorare per un paio di settimane, non è detto che il risposo sia assicurato; infatti con la scusa degli auguri ci si ritrova a dover incastrare appuntamenti vari con parenti, amici, colleghi durante i quali, ovviamente, si mangia e si beve.

Eccoci qui dunque, rientrati da queste gioiose e golose feste, arricchiti nello spirito ma non solo. Se la Befana infatti si portasse via, oltre alle feste, i chili di troppo, sarebbe tutto più semplice, ma purtroppo, dovremo arrangiarci da soli e tentare di rimediare al “disastro adiposo” post-natalizio.

Le soluzioni esistono e non sono poi così drastiche e drammatiche come si pensa. Bisogna però essere sinceri con se stessi: se si è trattato di uno strappo alla regola veramente occasionale e il nostro stile di vita abituale è sano e regolare, allora possiamo stare sereni e confidare in un recupero totale e piuttosto rapido, in caso contrario le valutazioni da fare sono differenti.

Il grasso reale accumulato in un periodo così breve non può essere esagerato, soprattutto se il vostro metabolismo ha funzionato correttamente tutto l’anno.

Detto ciò, bisogna ricordare che le tempistiche per ritornare in forma sono sempre un po’ più lunghe di quelle utili a perderla, ma se sarete disciplinati e rigorosi, in un paio di mesi tutto tornerà alla normalità.

Innanzitutto, non cedete alla tentazione di adottare misure drastiche come il digiuno o le ridicole diete fai da te: non farete altro che scombussolare ulteriormente il vostro fisico. Cercate pian piano di ridurre le porzioni, ritornando alle quantità abituali.

Ovviamente il vostro stomaco si sarà “adattato” alle quantità di cibo esagerate delle feste e la vostra abituale sensazione di sazietà sarà più difficile da raggiungere; ingannate voi stesse mangiando poco e spesso, preferendo spuntini a base di verdura e frutta. Non sottovalutate questa accortezza, dato che lo stomaco vuoto è il vostro peggior nemico: la fame infatti vi porterà a mangiare di più durante i pasti, senza rendervene neanche conto.

DIETA DOPO NATALE

Eliminate le tossine e il gonfiore bevendo tanta, tantissima acqua, che diventerà il vostro migliore amico e regolate la diuresi consumando cibi ricchi di liquidi. In pochi giorni otterrete ottimi risultati e noterete un calo drastico anche dell’effetto buccia d’arancia comparso durante le feste. Disintossicatevi da alcolici e bevande zuccherine per almeno un mesetto.

Non sottovalutate l’importanza di un apparato gastrointestinale sano. La regolarità e la corretta digestione migliorano il vostro aspetto, oltre che la vostra salute, ma la sregolatezza di questo periodo probabilmente avrà creato qualche problemino. Rivolgetevi al vostro medico, il quale probabilmente vi consiglierà l’assunzione di probiotici e fermenti lattici.

Evitate il consumo di cibi eccessivamente grassi o che surriscaldano, come ad esempio gli insaccati, i cibi fritti o troppo conditi, i dolci e riducete il consumo di sale.

Assumente tisane purificanti: quelle al finocchio hanno un buon effetto drenante, la malva aiuta a calmare l’irritazione, mentre la menta e l’ortica sono ottimi per agevolare la purificazione del fegato e l’eliminazione delle scorie.

Ruolo importante ha ovviamente l’attività fisica. La regola d’oro anche qui è quella di non esagerare; il vostro fisico infatti è già abbastanza stressato dai ritmi tipici del periodo e dalle tossine assimilate e un’attività troppo pesante potrebbe rivelarsi controproducente.

Riabituatevi gradualmente allo sport e al movimento, iniziate ad esempio con una camminata quotidiana a ritmo sostenuto di circa un’oretta, o con una corsa leggera. Se avete la possibilità di frequentare una palestra, alternate l’allenamento aerobico con quello anaerobico, sempre leggero, da praticare due o tre volte a settimana. Ottimi i corsi fitness, dalla zumba al cross-fit, avrete un’ampia scelta.

Fondamentali sono la costanza e la perseveranza e anche, come sempre, un po’ di pazienza: non disperate, i risultati arriveranno.