Esercizi tricipiti: gli attrezzi da avere a casa

Ti interessa sviluppare la massa muscolosa delle braccia tramite esercizi tricipiti, ma non sai quali attrezzi è necessario avere, all’interno dell’articolo troverai troverai tutti i suggerimenti per acquistare gli attrezzi giusti per esercizi tricipiti.

Cosa e dove si trovano i tricipiti

Innanzitutto capiamo cosa sono e dove si collocano i tricipiti. Rispetto ai più conosciuti e allenati addominali e bicipiti, i tricipiti sono spesso sottovaluti durante le nostre sessioni di allenamento e molto spesso si conosce molto poco di questi muscoli.

Contrariamente a quanto si crede, la maggioranza della massa muscolare delle braccia deriva dall’esercizio dei tricipiti, i quali sono i principali responsabili, se opportunamente allenati, del braccio voluminoso da bodybuilder. Nello specifico, è il muscolo posteriore del braccio e ha origine dalla scapola per concludersi all’altezza del gomito. Prova a mettere in tensione i muscoli del braccio e tasta nella zona sul retro dell’omero: quello lì è proprio il muscolo tricipite (o tricipite brachiale)!

Come già affermato, l’importanza dei muscoli tricipiti non è da sottovalutare. Di fatto, è il muscolo antagonista del bicipite ed è unito con il muscolo deltoide della spalla. Questi fattori lo rendono uno dei muscoli principali che permettono l’estensione dell’avanbraccio. Ma qual è la differenza tra bicipiti e tricipiti? Ne abbiamo già parlato in questo articolo.

Attrezzi esercizi tricipiti

Se avete afferrato il loro valore all’interno dell’allenamento, è necessario conoscere che è fondamentale lavorare su diverse angolazioni e più esercizi per poterli ingrandire alla dimensione desiderata. Per questo motivo è necessario avere i giusti strumenti per iniziare i nostri esercizi per tricipiti. Scopriamo insieme quali.

Manubri

Il primo attrezzo che ogni amante del fitness deve avere in casa per esercizi ai tricipiti è il giusto set di manubri. Essi sono adatti a moltissimi tipi di allenamento e occupano uno spazio limitato. La scelta dei manubri adatti dipende dalle proprie esigenze ed esperienza di allenamento. Per questo motivo esistono diversi tipi di manubri. I principali sono i manubri gommati, i manubri regolabili e i manubri componibili.

Il principale esercizio per allenare i tricipiti riguarda l’estensione sopra la testa, di cui ne abbiamo già parlato qui.

Manubri gommati

I manubri gommati sono ideali per principianti e coloro che si apprestano ad iniziare la loro avventura nel mondo fitness. Infatti, permettono di mitigare i danni dovuti a caduta. Il vostro pavimento ringrazierà! E’ possibile anche optare per la versione esagonale, per facilitare lo stoccaggio nei vani domestici.

Manubri regolabili

I manubri regolabili permettono di aggiungere progressivamente peso allo stesso strumento. Si ottiene così un notevole risparmio di spazio e denaro. Per questo motivo sono adatti ad atleti che hanno raggiunto un livello intermedio.

Manubri componibili

Man mano che si procede con il livello di esperienza, troviamo i manubri componibili. Ma come si compongono esattamente i manubri componibili? Essi sono costituiti da un’asta base di dimensioni medio-piccole a cui vengono inseriti dischi di diversi materiali (ghisa, plastica o riempiti di acqua e sabbia), in maniera simile al manubrio, che analizzeremo più avanti.

Maniglie per flessioni push

La maniglie per flessioni o push up bar sono semplici barre da appoggiare sul pavimento per flessioni. Qual è il principale vantaggio delle maniglie per flessioni? Essenzialmente, a differenza del plank con l’appoggio delle mani, riducono il rischio di dolore acuto e prolungato ai polsi. L’universo delle maniglie è molto ampio, senza che cambi la logica alla base del loto impiego. Si passa dai modelli classici in polipropilene con rivestimento morbido in schiuma, alle maniglie in metallo e addirittura legno.

Nello specifico, per esercizi ai muscoli tricipiti, è necessario posizionare le maniglie vicine tra di loro. Questo esercizio prende il nome di piegamenti sulle braccia a mani strette.

Panca sollevamento pesi

Aumentiamo il livello di allenamento! L’acquisto di una panca sollevamento pesi è da valutare nel caso in cui si desidera risparmiare tempo e denaro nell’abbonamento della palestra. In linea generale, la panca sollevamento pesi è consigliata per tutti coloro che desiderano integrare o iniziare a comporre una palestra in casa. E’ fondamentale per praticare esercizi per tricipiti, ma al tempo stesso, è estremamente utile per una rosa di esercizi differenti. Gli elementi di valutazione sono differenti e riguardano i materiali e costruzione, che devono garantire comodità, sicurezza e stabilità.

Da non sottovalutare il processo di montaggio e l’ingombro complessivo. Questi elementi sono da tenere molto più in considerazione, rispetto al processo di acquisto di una panca piana classica. Infatti, il sollevamento pesi può risultare faticoso ed estremamente pericoloso se non si bada alle caratteristiche dello strumento.

Bilanciere

Il bilanciere giusto è fondamentale per completare la panca sollevamento pesi. Come scegliere il bilanciere adatto? In maniera molto simile ai manubri componibili, per l’acquisto del bilanciere bisogna considerare il peso, la lunghezza e la modalità di blocco per il fissaggio dei pesi, che cambiano in base alle caratteristiche fisiche della persona (uomo, donna, ragazzo) e il grado individuale di progressione nell’allenamento. Da valutare che molte offerte includono già il bilanciere unito alla panca.

Per quanto riguarda esercizi tricipiti, l’allenamento più adatto per avere tricipiti d’acciaio è la presa stretta sul bilanciere: per ridurre lo sforzo sui fasci sterno-costali del pettorale al fine di aumentare il lavoro sul tricipite

 

Fonte: projectinvictus.it, my-personaltrainer.it, convenienza.com, pesipalestra.it