I MIGLIORI ESERCIZI PER LE TUE SPALLE

Vota il post

Se le donne in palestra  cercano esercizi per migliorare gambe e glutei, gli uomini invece sono più interessati a tonificare la parte alta del corpo, in particolare spalle e braccia.

Avere spalle larghe e definite è un obiettivo di molti e quindi oggi proponiamo una serie di esercizi mirati per allenare il DELTOIDE,  muscolo il cui nome prende spunto dalla sua morfologia simile alla lettera delta dell’alfabeto greco.

Il consiglio è quello di  eseguire questi esercizi con un carico molto alto, quindi le ripetizioni dovranno essere eseguite allo “sfinimento” (di solito mai sopra le 10 ripetizioni, altrimenti bisogna aumentare il peso).

ALZATE FRONTALI E LATERALI CON I MANUBRI

E’ uno degli esercizi più classici ma che porta i suoi risultati se eseguito correttamente. Esercizio da eseguire in piedi con due manubri in mano. Dalla  posizione di braccia distese lungo i fianchi alzare i manubri in modo alternato destro-sinistro, ad una altezza che non superi il livello delle spalle, mantenendo le braccia diritte.

Per quanto riguarda le alzate frontali le braccia devono essere sollevate davanti, mentre nel secondo caso lateralmente.

ESERCIZIO LENTO AVANTI PER LE SPALLE

Esercizio da eseguire in piedi con il bilanciere  ma senza l’ ausilio di Multipower o macchinari guidati che possono vincolare il movimento naturale. La posizione di partenza è in piedi con gambe aperte ad una distanza pari a quella delle spalle e le ginocchia leggermente piegate.

Iniziare l’esercizio con il bilanciere sotto le clavicole e spingere il bilanciere verso l’altro passando con il carico vicino al viso per poi portarlo sopra la testa.

ARNOLD PRESS

Esercizio da eseguire seduti su una panca con la schiena ben aderente allo schienale inclinato a 90° . La posizione di partenza è quella con i due manubri impugnati con i palmi delle mani rivolti verso il viso ed alla altezza della fronte. Da questa posizione distendere le braccia verso l’alto e allo stesso tempo ruotare l’avambraccio in modo che nella fase di massima distensione  i palmi delle mani siamo rivolti in avanti. Discendere con lo stesso movimento in modo contrario e controllato per completare l’esercizio.

E’ bene eseguire questi esercizi lontano dai giorni in cui si allenano pettorali poiché anche questi vengono stimolati duranti gli esercizi. Inoltre prestare sempre molta attenzione alla tecnica esecutiva in modo da evitare infortuni o allenamenti sbagliati.