INTEGRATORI SPECIFICI PER LE CARTILAGINI

Molti sportivi sanno cosa vuol dire avere dei problemi alle articolazioni: coloro che praticano sport come rugby, calcio, pallavolo, pallacanestro ecc. sono sicuramente più soggetti al logorio della cartilagine di spalle, ginocchia e caviglie; anche chi si allena solo in palestra può soffrire di  problematiche di questo tipo che sono raggruppate sotto il nome di osteoartrite. L’osteoartrite, o più semplicemente artrite, è provocata dal logorio delle cartilagini articolari dovuto o a sforzi ripetuti con il tempo, oppure all’invecchiamento e provoca molto dolore, gonfiore e rigidità. Ecco perché sia gli sportivi che iniziano ad avere qualche problema alle articolazioni, sia gli anziani, possono trovare giovamento dopo il trattamento con integratori specifici.

IL TESSUTO CARTILAGINEO

La cartilagine, o meglio, il tessuto cartilagineo è un tipo di tessuto connettivale che svolge numerose funzioni tra cui quella di sostegno e di protezione. La cartilagine ha un ruolo fondamentale nelle diverse fasi dello sviluppo e si ritrova a livello delle superfici articolari, nei menischi, nei dischi vertebrali ma anche a formare le vie aeree e l’orecchio. Il tessuto cartilagineo è formato da cellule chiamate condrociti e da una sostanza gelatinosa composta da acqua, fibre di collagene, proteoglicani e glicoproteine; inoltre, ad eccezione della zona articolare, è rivestito da tessuto connettivale denso detto pericondrio. Le cartilagini vengono classificate in base alla loro diversa composizione e quindi funzione in:

Cartilagine ialina: è la cartilagine maggiormente presente nel corpo umano e si ritrova a livello delle superfici articolari, in alcune zone delle coste e degli anelli tracheali. Ha la caratteristica di essere elastica e molto resistente alla compressione poiché la sua matrice è composta soprattutto da fibre di collagene e proteoglicani.

Cartilagine elastica: è la tipologia più flessibile ed elastica poiché è formata in prevalenza da fibre elastiche che le danno una colorazione giallastra e  che permettono una ottima deformazione. Forma il padigione auricolare e l’epiglottide.

Cartilagine fibrosa: è un tipo di cartilagine che si trova nei dischi intervertebrali, nella sinfisi pubica e nei menischi poiché risulta essere molto resistente alle sollecitazioni meccaniche. Infatti è costituita da poche cellule ma da numerosi fasci di collagene di tipo I e da una scarsa matrice. A differenza degli altri due tipi non presenta il pericondrio.

La cartilagine mantiene la sua forma e le due caratteristiche grazie ad un equilibrio fra il lavoro dei condrociti che sintetizzano la matrice e quello degli enzimi che la degradano. Quando questo meccanismo viene alterato, a causa dell’usura, di lesioni, di patologie o della vecchiaia, insorgono problemi dovuto al fatto che la demolizione avviene molto più velocemente rispetto alla sostituzione. Inoltre il tessuto cartilagineo non risulta essere né innervato né vascolarizzato e questo è il motivo per cui se la cartilagine si assottiglia o si rompe (come ad esempio i menischi) difficilmente si riesce a riformarsi.

INTEGRATORI PER CARTILAGINI

Uno dei modi che abbiamo per combattere l’erosione del tessuto cartilagineo è utilizzare degli integratori che permettono una salvaguardia della cartilagine e del liquido sinoviale presente a livello delle articolazioni. Questi integratori si sono rilevati utili sia nello stimolare la produzione di nuova matrice sia ad inibire gli enzimi che degradano la cartilagine.

GLUCOSAMINA

Il primo integratore che prendiamo in considerazione è la glucosamina in quanto è stato il più studiato e il primo ad essere utilizzato per questo tipo di problema. La glucosamina è un amminomonosaccaride precursore di diverse molecole come glicoproteine e glicolipi presenti nella cartilagine. Esistono tre diverse forme di glucosamina ovvero il solfato di glucosamina, la glucosamina idrocloridrato e la n-acetilglucosamina ma la forma che viene più utilizzata è quella del solfato di glutammina, poiché alcuni studiosi credono che il gruppo solfato possa favorire l’azione di questa molecola.

Sono state condotte diverse ricerche che spesso hanno portato a dati contrastanti ma è possibile dire che essa si è dimostrata efficace nel limitare la riduzione dello spazio articolare ed a limitare i sintomi dolorosi con conseguente mantenimento delle funzionalità delle articolazioni.

E’ un integratore sicuro che solitamente non dà effetti collaterali anche se a volte possono comparire nausea, bruciore  di stomaco o diarrea. La giusta supplementazione varia a seconda del peso e in base all’associazione con altri integratori. Solitamente il range va da 1000mg a 2000mg e gli effetti devono essere valutati dopo qualche mese dall’assunzione.

L’efficacia della Glucossamina è aumentata se assunta in associazione con un altro integratore, il condroitin solfato (o condroitina solfato).

CONDROITINA SOLFATO

La condroitina solfato è il componente principale della cartilagine ed è un glicosamminoglicano che si può trovare in diversi tessuti come tendini, dischi vertebrali ecc. Con il passare degli anni la produzione di questa molecola da parte dei condrociti diminuisce e questo può portare a problemi e dolori a livello delle cartilagini. Il condroitin solfato agisce in modo sinergico con la glucosamina richiamando acqua e permettendo cosi una miglior lubrificazione e un miglior trasporto delle sostanze nutritive essenziali per la salute delle cartilagini. Inoltre alcuni studi hanno dimostrato che questa molecola permette ai pazienti di muoversi con maggiore libertà, riducendo cosi le limitazioni funzionali causate della artriti.

Sia la glucosamina che la condroitina solfato non sono né analgesici né antinfiammatori, tuttavia alcuni studi hanno dimostrato che la loro assunzione determina un lieve effetto antinfiammatorio, dovuto probabilmente al blocco dei radicali liberi.

Come detto in precedenza gli effetti sono maggiori se utilizzato insieme alla glucosamina ed insieme a integratori contenenti vitamina C, selenio, zinco, vitamina E oppure olio di pesce.

Le dosi di glucosamina e condroitina solfato vengono calcolate in base al peso corporeo: se inferiore ai 54kg bisogna assumere 1000mg di glucosamina e 800mg di condroitina, mentre se il peso è compreso da 54 e 90kg utilizzare 1500mg di glucosamina e1200mg di condroitina, anche se i valori devono essere valuti caso per caso.

Bestseller No. 1
CaniComplete Integratori per Cani Articolazioni : Glucosamina Condroitina, Artiglio del Diavolo, MSM, Collagene, Vitamina B, etc. Istruzioni Italiane su Immagine 6
  • ✅ PRIMA QUALITÀ DALLA GERMANIA – fabbricato, testato e certificato in Germania in conformità con i più rigidi standard TÜV e ISO. Il materiale grezzo da noi usato è di qualità elevatamente nutrizionale, poiché la qualità è la nostra prima priorità.
  • ✅ PERFETTA COMBINAZIONE – di glucosamina solfato, condroitina, acido ialuronico, alto dosaggio di CSM, artiglio del diavolo, ginger, curcuma o curcumina e Bromelina. Contiene vitamine fondamentali come la vitamina B (vitamina B1, vitamina B2, vitamina B6, vitamina B12), vitamina C, niacina, acido pantotenico, acido folico e biotina.

MSM – METILSULFONILMETANO

Il metilsulfonilmetano, chiamato anche  MSM, è un composto contenente zolfo ed è grazie a questo elemento che presenta proprietà antinfiammatorie, poiché ha lacapacità di contrastare i radicali liberi. Inoltre ha una azione diretta sulla cartilagine in quanto stimola la formazione di nuova matrice cartilaginea. I risultati migliori nell’ impiego di MSM sono stati evidenziati  nel trattamento dei dolori osteo-articolari da osteoartrite e processi degenerativi delle cartilagini. Studi comparativi indicano che MSM produce una riduzione significativa del dolore e un miglioramento della funzionalità articolare.

E’ spesso utilizzato insieme alla glucosamina e alla condroitina solfato e la dose giornaliera consigliata è tra i 1000 e i 3000 mg al giorno.

MSM

Il collagene è una proteina molto abbondante nel corpo umano perché è il costituente fondamentale di ossa, cartilagini, tendini, legamenti sottoforma di molecole con conformazione diversa che vengono denominate dalla I alla IV a seconda della tipologia.

Viene utilizzato come integratore, non tanto per fornire al corpo molecole già formate di  collagene, ma perché viene scisso a livello gastrico fornendo amminoacidi che possono essere utilizzati per la sintesi endogena di collagene.

Inoltre esso si è dimostrato  utile per il dolore delle articolazioni durante l’esercizio e per aumentare la massa totale ossea. Si consiglia l’assunzione di 1500mg una volta al giorno per combattere l’osteoartrite.

Esistono diverse marche di integratori, noi abbiamo acquistato e provato i prodotti di MYPROTEIN e siamo rimasti molto soddisfatti per l’ottimo rapporto qualità-prezzo; questi prodotti, se utilizzati nel tempo portano a significativi miglioramenti nella funzionalità articolare. Sono utilizzabili anche da chi è intollerante al lattosio ed al glutine poiché sono privi di queste due molecole oltre che da coloranti artificiali. Inoltre la gamma MYPROTEIN offre sia i singoli integratori, sia integratori contenenti più componenti come ad esempio il prodotto  MSM, GLUCOSAMINE E CHONDROITINE.

Alcuni prodotti My Protein in offerta

Bestseller No. 1
MyProtein Impact Whey- Protein del Siero - 1 kg
  • 21g di proteine per dose
  • 4.5g di BCAA inclusi 2g di leucina per dose
Bestseller No. 2
MyProtein Impact Whey - Proteine del Siero, Cioccolato e Burro di Arachidi, 1000 gr
  • 21g di proteine per dose
  • 4.5g di BCAA inclusi 2g di leucina per dose
PromoBestseller No. 3
Optimum Nutrition Gold Standard 100% Whey Proteine in Polvere con Proteine Isolate ed Aminoacidi per la Massa Muscolare, Cioccolato al Latte, 28 Porzioni, 0.9 kg, il Packaging Potrebbe Variare
  • IL PACKAGING POTREBBE VARIARE: nuovo look, la stessa comprovata qualità
  • Proteine del siero del latte in forma di polvere istantanea più vendute al mondo* da oltre 20 anni, ottime per coloro che cercano sostegno prima, durante e/o dopo l'allenamento
Bestseller No. 4