DOMS nel bodybuilding – I dolori BUONI

Se siete praticanti e appassionati di Body building o Body fitness, sicuramente vi sarà capitato di trascorrere il tempo in palestra ad escogitare e mettere in pratica tutti gli esercizi possibili e workout estremi per portare il muscolo al massimo sforzo, al limite, cercando di “distruggerlo”, cercando di arrivare, nelle ore successive (o meglio nei giorni successivi) a percepire quel forte indolenzimento muscolare che a volte si trasforma in vero e proprio dolore.

Cosa sono i DOMS? 

 

king-Coleman
Ronnie “King” Coleman
Jay “Big Jay” Cutler
Jay “Big Jay” Cutler

Il forte indolenzimento, la sensazione di gonfiore o il dolore muscolare del giorno seguente all’esercizio detto anche “DOMS” (Delayed Onset Muscle Soreness) non è nient’altro che un dolore muscolare che si manifesta tra le 14 e le 72 ore successive ad un’intensa attività fisica. Questi dolori, (che possono essere molto fastidiosi per il body builder alle prime armi, ma e che invece sono molto ricercati dagli atleti allenati ed in fase avanzata) possono limitare in modo consistente i movimenti articolari (ad esempio la distensione e piegamento degli arti oppure la semplice apertura/chiusura delle braccia che interessa il muscolo pettorale). Questo fenomeno è molto frequente sia nei soggetti con scarso allenamento, sia negli atleti ben allenati che eseguono esercizi studiando tecniche diverse al fine di portare il muscolo sempre al massimo sforzo possibile.

Il dolore legato ai DOMS generalmente può raggiungere il picco massimo tra le 24 e le 48 ore successive all’esercizio eseguito, e si allevia mediamente entro 4-5 giorni (dipende poi dal soggetto interessato e dal proprio grado di recupero).

In genere, la sensazione di maggior dolore avviene con gli sforzi di maggiore intensità, ed in base alla frequenza con la quale si eseguono esercizi nuovi mai provati o comunque non abituali.

Esistono poi altri fattori che possono influire sulla formazione del DOMS, quali l’angolo di contrazione, la velocità con la quale si esegue la contrazione e la rigidità muscolare.

I DOMS vengono spesso provocati dall’esecuzione di un workout di tipo eccentrico, come il classico allenamento con sovraccarichi. L’esecuzione di un esercizio eccentrico, se fatto bene, può causare delle micro-lesioni muscolari, scatenando una risposta infiammatoria di difesa da parte del nostro organismo; in questo modo si formano prodotti di scarto del nostro metabolismo, i quali agiscono stimolando le terminazioni nervose e causando così quella sensazione di dolore, gonfiore e forte indolenzimento che sentiamo.

Quindi, se siete veri body builder dovreste essere molto felici quanto sentite questi dolori, significa che state lavorando come si deve!Dovete distruggere quei muscoli!

E ricordate, il muscolo non va mai abituato ai soliti movimenti, NON E’ PRODUTTIVO!

Ogni volta che allenate lo stesso gruppo muscolare cercate di variare tipo di workout, dovete “ingannare il muscolo”, non abitua telo, solo così arriverete a sentire i veri DOMS!

 E come dice Jay Cutler (4 volte Mister Olympia):

“a lot of guys rely on mirrors to tell them whether or not an exercise is working, but that doesn’t make sense to me. I think about getting the ultimate contraction in the muscle I’m targeting and I don’t stop until I feel that”.

 “Molti ragazzi si guardano allo specchio per capire se l’esercizio che stanno eseguendo funziona o no, ma questa cosa non ha molto senso per me, io penso solo ad arrivare all’ultima contrazione del muscolo, è il mio obiettivo, e non smetto fino a quando non la sento.

  BUON WORKOUT E BUONI DOMS!