IL SOLLEVAMENTO PESI

IL SOLLEVAMENTO PESI
Vota il post

Negli ultimi anni si  è affermato sempre di più il concetto di allenamento funzionale e con questo anche alcune discipline che fino a poco tempo fa erano praticate solo dagli atleti agonistici stanno prendendo piede in diverse palestre. Oggi parleremo del Weightlifting o sollevamento pesi, disciplina olimpica dal 1986 che consiste nell’alzare un bilanciere di acciaio, caricato con dei pesi, saldamente sopra la testa, con braccia e gambe dritte e senza movimenti. Il  bilanciere in acciaio pesa (da regolamento) 20kg per gli uomini e 15kg per le donne , al quale vengono aggiunti dischi  di pesi differenti.

LE SPECIALITA’ DEL SOLLEVAMENTO PESI

Il sollevamento pesi è una specialità controllata dalla Federazione Internazionale Sollevamento Pesi (IWF) e prevede due specialità diverse:

STRAPPO: disciplina in cui il bilance deve essere sollevato sopra la testa in un unico movimento, con successivo ritorno nella posizione eretta.

SLANCIO: anche in questo caso il bilanciere deve essere alzato fin sopra la testa, ma questo avviene con due movimenti distinti  ed eseguiti in successione: il primo movimento che l’atleta compie è la “girata” durante il quale il  bilanciere è portato a livello delle spalle, mentre il secondo movimento è la “ distensione”  in cui ci si porta sotto il bilanciere per concludere l’alzata a braccia tese.

Molto importante è anche  la respirazione, che deve seguire il movimento, ovvero si inspira leggermente prima dello stacco ed si deve espirare quando si è nella fase di semi-accosciata

I BENEFICI DEL SOLLEVAMENTO PESI

Chiunque in buona salute e senza problemi di schiena o di articolazioni può praticare questo esercizio, e si può iniziare a qualsiasi età. E’ fondamentale però affidarsi alle mani esperte di un istruttore che insegni la tecnica giusta. Infatti è fondamentale imparare come eseguire ogni singolo movimento, sia  per evitare spiacevoli traumi, sia per poter sollevare il massimo carico.

Per coloro che vanno i palestra, aggiungere alla loro scheda qualche esercizio di strappo o slancio, non può che migliorare la forza, l’esplosività, la velocità e la flessibilità.  

Può inoltre essere definito come allenamento funzionale poiché coinvolge tutto il corpo e quindi stimola anche l’agilità e l’equilibrio.

Il sollevamento pesi permette inoltre di coinvolgere numerosi muscoli sia  della parte alta che della parte bassa del corpo come ad esempio gli estensori delle gambe, il quadricipite, i glutei, i gemelli,  e i muscoli delle spalle e delle braccia utilizzati soprattutto  per il lavoro isometrico.

SICUREZZE ED INFORTUNI NEL SOLLEVAMENTO PESI

Come in tutte le attività sportive per evitare traumi bisogna innanzitutto usare il buon senso: evitare di eseguire esercizi senza una persona preparata al proprio fianco e non esagerare con i carichi sono i due principi fondamentali da tenere a mente. Un aspetto che tiene molte persone lontane da questa disciplina è la paura di lesioni alla schiena, ma se eseguiti in modo corretto questi esercizi sono a rischio esattamente come molti altri esercizi di palestra. E’ fondamentale inoltre iniziare l’allenamento con un buon programma di riscaldamento e finirlo con esercizi di scarico uniti allo  stretching, che deve essere utilizzato molto per aumentare la flessibilità.

Un altro consiglio è quello di utilizzare scarpe adeguate e la cintura da sollevamento se si sollevano pesi importatni.