Allenamento per tutto il corpo: l’allenamento funzionale

Allenamento per tutto il corpo: l’allenamento funzionale
Vota il post

Ultimamente sta prendo piede in tutte le palestre d’Italia ed è stato il protagonista anche della fiera del Fitness di Rimini che si è tenuta lo scorso giugno: è l’ALLENAMENTO FUNZIONALE.
In questo tipo di allenamento in palestra il protagonista non è più il macchinario ma sono gli esercizi a corpo libero oppure esercizi con strumenti semplici, come le corde, le palle mediche o la FitBall.

COS’E’ L’ALLENAMENTO FUNZIONALE?

Per allenamento funzionale si intende quel tipo di allenamento che utilizza esercizi “naturali” ovvero movimenti e contrazioni che rispecchiano quelli della via quotidiana o che si facevano una volta per lavorare.
 A differenza della sala pesi, nella quale gli esercizi sono mirati all’isolamento di un muscolo o di fasce muscolari, il funzionale permette di allenare un insieme di muscoli che lavorano in sinergia. Questa nuova realtà che sta prendendo piede nelle palestre, parte dal presupposto che il corpo umano è nato per compiere movimenti sia semplici che complessi utilizzando muscoli ed articolazioni diverse, utilizzandoli  in modo sincrono e coordinato; è per questo che una attività fisica completa deve riuscire ad allenare il corpo nella sua interezza.
Chi segue il funzionale non aumenta solo la forza, ma anche la velocità, la coordinazione, l’estetica e l’agilità poiché gli stressor che fornisce ai propri muscoli vanno a colpire non un punto specifico, ma zone più ampie.
Uno dei termini più utilizzati da chi pratica questa attività è il “CORE” ovvero il centro del nostro corpo, che è rappresentato dai muscoli del tronco e del bacino. E’ importantissimo rinforzare questa parte poiché più il core è forte e stabile più tutti gli altri movimenti ed esercizi saranno semplici da eseguire.

COME CI SI ALLENA DURANTE UN L’ALLENAMENTO FUNZIONALE

L’allenamento funzionale utilizza maggiormente esercizi a corpo libero oppure semplici strumenti come le corde, il TRX, i sacchi ecc. L’intento è quello di stimolare il corpo ad essere pronto in ogni situazione, sia per quanto riguarda la forza sia la velocità, la coordinazione e l’agilità. Si alternano esercizi aerobici, che fanno aumentare di molto i battici cardiaci, ad esercizi anaerobici per l’aumento della massa.
Ma non solo, gli esercizi sono mirati anche a dare più elasticità a tendini ed articolazioni evitando cosi spiacevoli infortuni.
L’allenamento funzionale inoltre non è dedicato solo a coloro che vogliono provare una attività diversa ma può dare molti benefici a chi pratica altri sporti, dal Body Building, al nuoto all’atletica. Ed ecco perché sempre più spesso gli atleti professionistici inseriscono nel loro programma di allenamento anche il funzionale, per ottenere il massimo da ogni esercizio.

BENEFICI DELL’ L’ALLENAMENTO FUNZIONALE

Come detto prima, il funzionale stimola l’intero copro quindi è facile da capire come i benefici siano innumerevoli e che possono essere sfruttati per lo sport che si pratica abitualmente:
–    FORZA: chi l’ha detto che per aumentare la forza servono necessariamente dei pesi? Il nostro corpo ha un peso già sufficiente per allenare i nostri muscoli. E se questo non dovesse bastare, qualche semplice strumento può fare al caso nostro
–    COORDINAZIONE: poiché nel funzionale l’esercizio non riguarderà mai una sola parte ma l’intero corpo, la coordinazione nello svolgere questi esercizi è fondamentale ed è sicuramente una delle prime abilità a migliorare
–    VELOCITA’: poiché parecchi esercizi non sono statici ma molto dinamici, la velocità è fondamentale nell’eseguirli.
–    ESTETICA: appunto perché è un tipo di allenamento che riguarda tutto il corpo, esso viene modellato in maniera armonica e tonica.

L’allenamento funzionale può essere di grande aiuto anche per gli anziani, in quanto fornisce stimoli di tipo aerobico, per migliorare il sistema cardiocircolatorio, e stimoli di tipo anaerobico, per contrastare la perdita di massa magra tipica di questa età.