GLI ELETTROLITI NELLO SPORTIVO

Nello sportivo con la sudorazione eccessiva vengono ad essere persi anche  i sali minerali, è quindi necessario reintegrare questi elettroliti persi con bevande opportune. I principali ioni che devono essere reintegrati sono: sodio, potassio, magnesio e cloruro

SODIO E POTASSIO

Il sodio è il catione più diffuso nei fluidi extracellulari, mentre il catione potassio è il più diffuso in quelli intracellulari. Questa diversa ripartizione è il principale responsabile della differenza di potenziale elettrochimico di membrana che permette la trasmissione di impulsi nervosi e scambi cellulari. Una carenza di sodio può verificarsi  solamente in caso di sudorazione intensa o di patologie renali. Una riduzione del sodio plasmatico sotto 130 mmol/l può causare nausea, crampi, debilitazione, riduzione della pressione arteriosa. In generale è però difficile riscontrare questi tipi di carenza mentre è più facile avere problemi legati ad una eccessiva assunzione con gli alimenti.

Il potassio invece è meno soggetto alla carenza, ad eccezione di patologie dell’apparato digerente o renale, infatti la perdita di questo ione con la sudorazione non è eccessiva anche se può portare a stanchezza e crampi.

MAGNESIO

Nel corpo di un adulto è presente ad una concentrazione di 20-28g ed il 60% è presente nelle ossa, il 39% nei comparti intracellulari e l’1% nei liquidi extracellulari. E’ essenziali in moltissimi processi cellulari e metabolici, infatti partecipa all’attività di oltre 300 reazioni enzimatiche. Le perdite possono avvenire tramite l’urina, il sudore e le feci. Anche la carenza di magnesio è abbastanza rara ma si manifesta con debolezza muscolare, crisi tetaniche e alterata funzionalità cardiaca. Anche ‘ingestione di elevate quantità di magnesio può provocare problemi come la diarrea. I livelli giornalieri sono tra i 150-500mg/giorno.

CLORO

il Cloro è il principale anione insieme a sodio e potassio con un contento nel corpo umano di 1.2g per kg di peso. Interviene nella regolazione del bilancio idro-elettrico, della pressione osmotica e dell’equilibrio acido base. In circostanze normali non si verifica in deficit alimentare di cloro ma la carenza di questo anione può avvenire in presenza di diarrea, sudorazioni massicce, patologie renali o vomito. I livelli giornalieri raccomandati sono tra i 900 e i 5300mg/giorno.

In caso di sudorazione intensa durante l’attività fisica è bene integrare le perdite di sali minerali con bevande con una osmolarità di 280 mOsm/kg e contenti tutti questi ioni.