Per una sana e corretta alimentazione estiva

Anche quest’anno è arrivata l’estate e, con essa, le temperature calde e le belle giornate. Durante i mesi estivi, si sa,  è bene mangiare cibi freschi e facilmente digeribili come ad esempio insalate di riso e pasta e bere spremute e centrifugati.

I cibi freschi e facilmente digeribili permettono infatti all’organismo di sopportare più facilmente questo periodo di stress metabolico. L’aumento della sudorazione può comportare la diminuzione dei sali minerali, oligoelementi e vitamine, che aumentano lo stato di affaticamento generale. Per fare in modo che la temperatura del corpo rimanga costante, bisogna favorire la vasodilatazione e l’evaporazione, così da far aumentare la circolazione del sangue nella cute a sfavore di quella nel tratto gastrointestinale, la quale causa una digestione lenta e difficile.

I nutrizionisti consigliano di non mangiare cibi pesanti e grassi come i fritti, poiché rallentano il processo digestivo. I grassi, però, non vanno eliminati totalmente dalla dieta poiché apportano sostanze essenziali per la struttura delle membrane cellulari e anche per il trasporto e l’assorbimento di molte vitamine. Anche tutti i condimenti andrebbero eliminati, escluso l’olio d’oliva.

Sarebbe meglio evitare anche i cibi confezionati, poiché contengono grassi animali, scartare tutti i grassi visibili e preferire latte e formaggi magri, pollo, coniglio, tacchino e mangiare tanto pesce.

Frutta e verdura non devono mai mancare poiché contengono vitamine, minerali e l’acqua, che è di fondamentale importanza per l’organismo, soprattutto in estate. Questi cibi è meglio consumarli crudi in modo da mantenere inalterato tutto il loro prezioso contenuto. È bene variare i tipi di frutta e verdura il più possibile così da assicurarsi più vitamine, antiossidanti in testa, e di minerali.