Come snellire i polpacci

Avere delle belle gambe significa anche e soprattutto occuparsi dei propri polpacci, soprattutto per noi donne, se non vogliamo escludere gonne e vestiti dal nostro guardaroba.

Spesso può essere una impresa difficile perché avere polpacci e caviglie imponenti ha una componente di ereditarietà rilevante e non c’è una dieta dimagrante che possa agire su questa zona. Ecco allora che un allenamento mirato diventa importantissimo per questo tipo di problema: attenzione però! Bisogna scegliere gli esercizi adeguati altrimenti si potrebbe rischiare di ottenere un effetto opposto, incrementando eccessivamente la muscolatura.

TRUCCHI PER POLPACCI SOTTILI

1-Scegliete un allenamento cardiovascolare come ad esempio lunghe passeggiate o il nuoto. Lo step sarebbe da evitare mentre il ciclismo può essere praticato a velocità moderate.

2-Effettuate qualche esercizio, senza carichi, mirato ai polpacci, come ad esempio mettendovi  in punta di piedi per 10 volte con un ritmo abbastanza sostenuto.

3-Per tonificare le caviglie invece,  sedetevi su un tavolo; raddrizzate le gambe e, con le ginocchia tese ,disegnate dei piccoli cerchi con i piedi in entrambi i sensi. L’ideale sarebbe effettuare 5-6  serie con 20 cerchi per ognuna.

4- Importantissimo risulta ad essere lo stretching. Gli esercizi dovrebbero sempre essere effettuati dopo una sessione di allenamento, ma se praticati ogni sera i benefici saranno sicuramente maggiori. Ponete l’attenzione sui movimenti che vi permettano di allungare il più possibile la muscolatura dei polpacci. Ad esempio, in piedi a gambe unite cercate di scendere lentamente toccando con le mani il pavimento senza però piegare le ginocchia. Un esercizio simile può essere effettuato in posizione seduta, con le braccia che vanno a toccare le punte dei piedi e le gambe distese.  Infine molto utile è allungare un polpaccio alla volta appoggiando la punta del piede al margine di uno scalino, con il tallone che rimane invece a terra

5-Per completare l’azione snellente si possono effettuare dei massaggi linfodrenanti per sgonfiare e favorire l’eliminazione delle tossine. Creme  defaticanti  a base di centella asiatica, rusco, vite rossa, escina e ginkgo biloba, possono favorire la sensazione di gambe più leggere e sgonfie.